• Megabi skate, Mikael Eriksson/M Industries.

  • Alicia Keys for Global Citizen, All Over Press.

  • Sophea received a Kiva loan, kiva.org/Joan Briggs.

Beneficenza cool

Ovviamente è bene fare del bene e farlo seriamente, ma gli sforzi di alcuni hanno trasformato l'aiutare il prossimo in qualcosa di nuovo e divertente. Ecco alcuni dei progetti che hanno reso la beneficenza "cool".

L'amore in azione: Megabi skate
Il musicista etiope Israel Dejene Male ha iniziato ad andare in skateboard dopo un tour in Svezia e ha poi trasformato la sua mania in un'associazione benefica di Addis Abeba, che aiuta i ragazzini a imparare ad andare in skateboard. Ha iniziato cinque anni fa con uno skateboard e ora ha fino a 60 ragazzini che fanno acrobazie sulla rampa. Con l'appoggio della leggenda dello skateboard Tony Hawk questa squadra può andare lontano.

Global Citizen
Questa generazione è molto attenta alla giustizia, dichiara Global Citizen, un'organizzazione che punta a eliminare l'estrema povertà entro il 2030. Come lo otterranno? Invitandoci ad agire, firmando petizioni, condividendo storie e dandoci dei punti da scambiare con i biglietti per i concerti di artisti quali Pearl Jam (uno dei fondatori di Global Citizen è il loro manager Kelly Curtis) e i Chvrches.

Animation For A Cause
Quando sei un'organizzazione di beneficenza, uno dei problemi che hai è trasmettere il tuo messaggio in maniera semplice, specialmente quando hai un budget limitato per il marketing. Animation for a Cause è un'organizzazione di Città del Messico che crea video di un minuto per quelle cause sociali che vogliono far conoscere il proprio obiettivo. Tra le loro cause si conta il Wasichana Fund, che cerca di salvare il mondo con gli assorbenti igienici.

Kiva
Alle volte donare in beneficenza può sembrare un po' impersonale. Ma immaginatevi se poteste sapere a chi date il denaro e per di più tornasse anche indietro. Ecco di cosa si occupa Kiva. Il sito mette in contatto chi fa il prestito con chi ha bisogno di un piccolo prestito. Così, assieme a tutta la comunità, si può decidere chi riceve i fondi e, quando questi vengono restituiti, su chi altri investire.

Oaktree
Chi sostiene che i giovani siano egoisti non ha mai sentito parlare di Oaktree. I suoi membri hanno tutti meno di 26 anni e si stanno adoperando per eliminare la povertà. Questo movimento giovanile è il più grande in Australia, conta con 150.000 membri e si basa su una semplice convinzione: la povertà estrema è inaccettabile. I membri di Oaktree raccolgono fondi, aumentano la consapevolezza e cercano di ottenere miglioramenti dai politici. E di selfie non se ne vede nemmeno l'ombra!

SHARE
Torna ai feed
Torna in alto