H&M Studio show at the Grand Palais in Paris, Getty Images.

H&M Studio show at the Grand Palais in Paris, Getty Images.

Pronti per l'atterraggio H&M STUDIO

La sfilata per questa stagione di H&M Studio è stata un mix di desideri stellari e funzionalità terrestre che ha visto modelle e attrici festeggiare con la stampa della moda nella notte parigina. Decollo effettuato!

Col calare della notte sul secondo giorno della settimana della moda di Parigi, dall'ultimo piano del maestoso Grand Palais si vedeva emanare, sempre più definita, una luce blu. Dopo un breve tragitto tra i curatissimi giardini, gli ospiti percorrevano le imponenti scalinate. E si poteva intrasentire un chiacchiericcio soffuso. Nel cavernoso Salon d'Honneur, i 600 invitati, tra cui fashion editor, giornalisti e stylist, pop star e attrici, erano visibilmente sorpresi: erano appena stati lanciati sulla luna per assistere alla sfilata A/W 2015 di H&M Studio Collection, la terza collezione del nostro team di designer.

Oltre a enormi moduli spaziali posizionati all'interno dell'ampia sala, le pareti e il pavimento esibivano stampe della superficie lunare. Nell'aria fluttuavano ghiaccio secco e un computer che mandava segnali intermittenti. Le scene dell'evento venivano trasmesse in live streaming a migliaia di spettatori in tutto il mondo. Mentre gli ospiti prendevano posto (tra cuscini con stampe di crateri distribuiti qua e là per la sala), la trepidazione era palpabile. I segnali intermittenti del computer sono diventati sempre più alti e frenetici. E poi è calato un silenzio profondo.

Caroline de Maigret, produttrice di musica e star dello street style, è apparsa per diventare la prima donna a camminare sulla luna. Indossando una tuta argentata e tenendo stretto il casco in tono, ha puntato un dispositivo radio alle varie sezioni della folla per poi entrare in uno dei moduli spaziali e prendere il controllo come DJ della musica dal vivo per la sfilata. 

Josephine De La Baume, Mark Ronson and Solange Knowles front row.

Lovesick di Lindstrom e Christabelle ha risvegliato gli altoparlanti e le modelle hanno fatto la loro apparizione attorno ai moduli spaziali. I capi sportivi e futuristici in tonalità terrigne della collezione limited edition hanno catturato l'attenzione di tutti: giubbotti trapuntati, giacche a vento col cappuccio e tute con la lampo si sono mescolate a maglie in lurex e stampe enormi a spina di pesce.

"È il pianeta della moda", ha dichiarato Ann-Sofie Johanssen, creative advisor di H&M. "Ci siamo ispirati alle navicelle spaziali e alle auto sportive audaci, con le loro superfici metalliche dure, e abbiamo aggiunto seta e lurex per dare un tocco di femminilità." Pensate a un sottile piumino lucido senza maniche sopra a morbido cappotto senza maniche stretto in vita. O a una giacca strutturata color bronzo con tasche anteriori, abbinata a un cardigan lungo e leggings in lurex. Top con la cerniera spuntavano da abitini leggeri.

Il tocco anni '70 ha caratterizzato i pantaloni scampanati, le tuniche sinuose, i vestiti sopra ai pantaloni e le salopette in pelle abbinate ai pullover in maglia. "La collezione era bella e funzionale, con look a strati dai ricchi tessuti e tonalità calde," ha detto Johansson. Il rosso mattone e l'arancio erano le tonalità principali e lo stilista Robert Rydberg ha ricordato: "Ci siamo concentrati sul creare tonalità dalle caratteristiche funzionali, con un tocco di glamour." Rydberg ha sfoggiato anche un'inventiva stilistica tale da conquistare legioni di ammiratori, ad esempio usando borsoni per il weekend come borsette da tutti i giorni: "Adoro la silhouette che creano," ha confessato. L'attenzione di tutti è poi stata attirata da brillanti top ingioiellati e stivali spaziali alti fino al ginocchio.

Per non parlare delle modelle che si sono impossessate della sala sfilando con disinvoltura, sorridendo raggianti e stabilendo un contatto visivo con tutti gli spettatori. Edie Campbell ha aperto la sfilata e il seguito è stato una parata dei nomi che contano tra le modelle. Kendall Jenner, Gigi Hadid, Joan Smalls, Liu Wen, Amanda Murphy e Karmen Pedaru sono solo alcune delle bellezze che hanno conquistato il pubblico.

Gigi Hadid backstage.

Quando abbiamo chiesto al casting director John Pfeiffer (che ha lavorato con Michael Kors, Bottega Veneta e Christian Dior) di commentare la scelta di modelle, ci ha detto: "Scegliamo sempre un gruppo di donne forti, positive e diverse tra loro. Per questa stagione, una delle richieste specifiche è che le modelle fossero belle ed eleganti, ma al tempo stesso cool e naturali. Credo che Edie Campbell e Kendall Jenner ne siano un ottimo esempio."

Le sfilate per la H&M Studio Collection sono ormai note per l'invidiabile mix di top model e volti nuovi, che segue la linea delle campagne globali con la loro diversità etnica. "Saskia de Brauw, Vanessa Axente, Liu Wen, Joan Smalls e Kati Nescher sono fantastici esempi di donne di H&M," dice Pfieffer. "Erano tutte ai primi posti nell'elenco di modelle per la sfilata." Mentre i nuovi volti da tenere d'occhio secondo il casting director sono Gigi Hadid, Amilna Estevão, Aamito Lagum e Julia van Os tra le prime. "Portano con sé proprio le qualità che cerchiamo: modernità, forza, eleganza e un fattore cool. Penso che in futuro le vedremo molto più spesso," ha detto. 

Mentre per quel che riguarda il come acconciare e preparare questi volti favolosi per la sfilata, H&M si è rivolta al leggendario Orlando Pita per le acconciature e a Lisa Butler per il make-up. "La collezione della sfilata era piena di accessori e di cappelli che incorniciavano i volti, quindi abbiamo evidenziato le caratteristiche naturali delle modelle, concentrandoci su sopracciglia marcate e pelle sana e luminosa," ha detto Butler.
 

Portano con sé proprio le qualità che cerchiamo: modernità, forza, eleganza e un fattore cool.

Il casting director John Pfeiffer.


Per ottenere il look desiderato, ciascuna modella è stata sottoposta a un massaggio facciale completo con olio detergente, che ha lasciato la pelle sana, idratata e tonificata. Poi è stato applicato un tocco leggero di correttore. Le sopracciglia sono state definite, ove necessario, con la polvere apposita, mentre per le labbra sono stati usati una matita di colore neutro e il balsamo come tocco finale. Un tocco di fard sugli zigomi ha donato un colorito rosato fresco. Il risultato? "Donne raggianti e sane che amano stare all'aria aperta," ha detto Butler.

Mentre gli ultimi capi orbitavano nello spazio, dall'audience è sorto un applauso entusiasta. "Questa è la collezione di H&M Studio che preferisco fra tutte", ha detto subito dopo la pop star Solange Knowles che indossava uno stupendo outfit tutto bianco di H&M Conscious Collection con un cappotto lungo abbinato a pantaloni e top e labbra rosa ben visibili come unico accessorio. "Mi piace tutto di questa sfilata di H&M Studio. Voglio mettere le mani subito su quel collo alto verde con i pantaloni", ha aggiunto.

Altre presenze di spicco erano l'attrice francese e icona-ragazzaccio Audrey Tatou (in un bel pullover da cricket lungo), la protagonista di La ragazza con il tatuaggio del drago, Noomi Rapace (in un sontuoso soprabito nero stretto da una cinta dal quale s'intravedeva un top in puro pizzo), il produttore musicale Mark Ronson e sua moglie, la modella Josephine de la Baume. Anche le supermodelle Karolina Kurkova ed Erin O'Connor erano in prima fila, una in abito senza maniche in satin nero e l'altra in gonna in pelle nera abbinata a un attuale bomber in seta nero. Quando le abbiamo chiesto perché sia venuta a festeggiare e sostenere H&M, Kurkova ha dichiarato sorridendo: "Tutte le ragazze cool, tutte le modelle, tutti indossano H&M."

Ma la serata non si è conclusa solo perché le modelle hanno percorso la passerella in chiusura di sfilata. Non appena gli applausi sono scemati, i moduli spaziali si sono aperti rivelando due cocktail bar e una "stazione" di canapè, il tutto ovviamente in tema spaziale. I partecipanti si sono affollati attorno al cibo e ai drink, le immagini hanno cominciato a fioccare su Instagram e si sono sentiti gridolini di gioia ogni volta che veniva consumato uno di quei favolosi dolcetti di pasta sfoglia.

L'invito prometteva un cocktail party dopo la sfilata e, sebbene l'occasione fosse davvero chic, i favolosi brani scelti dalla DJ, quali Groove is in the Heart di Deee-Lite, non hanno mancato di trasformare la sala in una disco. E nessuno voleva più andar via. La sfilata, il party, gli abiti, tutto sembrava venire da un altro pianeta.

La H&M Studio Collection sarà disponibile in 200 negozi in tutto il mondo e online a partire dal 10 settembre.

Qui è possibile vedere la futuristica sfilata parigina.

Joan Smalls, Caroline de Maigret and Kendall Jenner, Getty Images.
SHOP THE STORY
Torna ai feed
Torna in alto