• "A very personal collection" says Ximon Lee.

  • The Jury of H&M Design Award 2015.

XIMON LEE VINCE L'H&M DESIGN AWARD 2015

Il ventiquattrenne Ximon Lee è il vincitore dell'H&M Design Award 2015 e il primo designer di abbigliamento maschile a ricevere il premio.

Ximon Lee.

Oggi Ximon Lee, laureato alla Parsons di New York, ha mostrato la sua collezione vincente alla Settimana della Moda di Stoccolma.

Oltre alla sfilata, Ximon Lee ha ricevuto €50.000 e potrà sviluppare alcuni capi della sua collezione da mettere in vendita il prossimo autunno in negozi H&M selezionati e online. Ximon Lee è stato scelto da una giuria internazionale (tra cui spiccano la cantante Lily Allen, il Fashion Director di Vogue Lucinda Chambers e il fotografo Tommy Ton) riunitasi a Londra.

"Penso che sia un designer estremamente abile. Ha tutto quello che serve; la sua ricerca era bellissima, ha sviluppato con maestria un nuovo tessuto e il suo design era buono," ha dichiarato Luella Bartley, Design Director di Marc by Marc Jacobs e membro della giuria.

Ximon Lee è cresciuto a Hong Kong, ma è nato in una città di confine tra la Siberia e la Manciuria. La sua infanzia ha svolto un ruolo importante nella collezione vincente.

"Ho deciso di andare in Russia dopo aver visto il documentario Children of Leningradsky. Mi ricorda tantissimo della mia infanzia e della mia città natale. Ho iniziato a raccogliere immagini e video di questi bambini senza casa, scene della Russia post-sovietica e alla fine ho deciso di andare in Russia per mettere assieme la moodboard per la mia collezione di laurea. Riuscire a stare nell'ambiente reale mi ha incoraggiato a sviluppare la storia. Children of Leningradsky è una collezione molto personale e ogni strato rivela qualcosa della mia infanzia." 

DA COSA SI VEDE NELLA COLLEZIONE?
"Le cupe architetture sovietiche, i parchi giochi abbandonati e i lunghi inverni grigi del documentario Children of Leningradsky hanno risvegliato in me la nostalgia e intensi ricordi dell'infanzia. Ho scoperto qualcosa di amaro, ma affascinante di quegli anni quando ero libero nella mia città autistica sperduta nel nord del mondo e ignoravo molto del mondo. Ricordo scene simili a quelle del documentario quando i bambini senza tetto vicino alla stazione di Leningradsky corrono per le strade gelate coperti di vestiti troppo grandi per loro, scelti a caso e indossati a strati. Non dimenticherò mai come si vestono questi bambini senza tetto, scegliendo i vestiti tra le immondizie. C'è qualcosa in questo gruppo di bambini che ammiro dal profondo."

RACCONTACI QUALCOSA DEI MATERIALI CHE USI.
"Non c'è niente di poco convenzionale nella collezione. Non ho inventato niente, ma ho trattato materiali ordinari in maniera diversa. Nella collezione ho usato strati di denim, maglie e sacchetti delle immondizie. Quasi tutti i dettagli in metallo sono parti industriali o oggetti metallici trovati. I denim indaco sono stati stinti in varie gradazioni di blu. I sacchetti delle immondizie sono stati scaldati e trasformati in vinile tessile. Questa collezione è costruita sulla contrapposizione di morbido e duro, materiali naturali e sintetici."

QUAL È STATA LA SFIDA MAGGIORE?
"Il controllo. È molto difficile controllare questi materiali. La sbiancatura del denim e lo scioglimento della plastica sono velocissimi durante la produzione, quindi difficili da controllare. Alcuni effetti avvengono naturalmente, ma altri vengono ottenuti solo con un buon controllo. La giusta quantità di candeggina, il tempo necessario e, ovviamente, tutti i preparativi opportuni."

ORA HAI LA POSSIBILITÀ DI SVILUPPARE ALCUNI CAPI DA VENDERE TRAMITE H&M.
"H&M sta per diversità e versatilità. H&M ha creato collaborazioni favolose con i vari designer, introducendo i loro design nel proprio mercato. La mia collezione è molto sperimentale, ma  credo che la maggior parte dei capi nella collezione funzionino bene per il gruppo di clienti metropolitani esistente. Alcune delle giacche in denim, indossate sotto al cappotto lungo, possono andar bene per l'abbigliamento di tutti i giorni sia maschile che femminile. Sono molto entusiasta di vedere come la mia "capsula" spazio-temporale verrà indossata in mercati diversi." 

HAI FATTO PRATICA SIA DA CALVIN KLEIN CHE DA PHILLIP LIM. QUAL È LA COSA PIÙ IMPORTANTE CHE HAI IMPARATO?

"Il tirocinio in entrambe le case di moda mi ha dato fiducia in me stesso. La cosa più importante che ho imparato è ascoltare. Noi giovani design abbiamo tutti grandi ego e voci forti, ma è molto importante saper ascoltare."

COSA SIGNIFICA PER TE QUESTO PREMIO?
"L'aver vinto l'H&M Design Award significa molto per me ed è importante per la mia carriera. Avere un'intera collezione che sfila in passerella subito dopo la laurea è un lusso. Si tratta del sogno di ogni designer. La porzione monetaria del premio mi ha anche aiutato a raffinare la mia collezione. È molto difficile iniziare una carriera nel mondo della moda senza un supporto finanziario."

E ORA COSA FARÀ XIMON LEE?

"Continuerò a creare capi sempre migliori e a collaborare con artisti diversi. Non organizzo le cose da un anno con l'altro perché in questo settore le cose cambiano molto velocemente. Ma devo ottenere il meglio possibile dal presente."

COME FINIRESTI LA FRASE:

"VORREI CHE LA MODA MASCHILE FOSSE PIÙ..."
"Puoi vedere cosa sogno in questa collezione."

SHARE
Torna ai feed
Torna in alto