CAMERON RUSSELL – TRANSFORMING FASHION

CAMERON RUSSELL - LA TRASFORMAZIONE DELLA MODA

Le modelle sono fantastiche attiviste, afferma Cameron Russell. Mattie Kahn ha incontrato la top model a New York per parlare di cambiamento climatico, energia e cosa è necessario fare.

Per la modella Cameron Russell è importante mantenersi in ottima forma. Agli spettacoli, sulla metropolitana e nel soleggiato caffè di Brooklyn in cui ci siamo incontrati, tiene sempre in esercizio il suo bene più prezioso, con un breve podcast, l'ultimo numero del New York Review of Books, un catalogo trovato su Tumblr. 

Cameron Russell, che ha conquistato il mio cuore tre anni fa quando ha fatto il suo ormai visualizzatissimo discorso TED su bellezza e privilegi, è costantemente impegnata a leggere, scrivere e ascoltare qualcosa. La sua mente è in forma smagliante. 

Di recente, Cameron Russell sta facendo salti mortali con la sua mente per il clima. Chiede soluzioni radicali ai problemi globali. Vuole educare le masse. Ma, soprattutto, vuole che affrontiamo la realtà. Abbiamo messo il nostro pianeta in una condizione precaria e dobbiamo iniziare ad affrontare la questione. Punto. 

Capisce, comunque, tutti quelli che esitano a farsi coinvolgere. "Per molto tempo, anche io ho evitato di leggere cose sull'ambiente, pensando che fossero troppo deprimenti e pesanti; che fossero assurde e che non potessi farci niente." 

Ma, inevitabilmente, l'attivista che è in lei si è fatta avanti. Ha arrotolato le sue maniche sapientemente cucite e si è messa a lavorare. Da allora, ha divulgato informazioni sulla questione climatica in brevi video, sui social media e come corrispondente per Vogue.com

"Penso che la moda sia pronta per guidare il cambiamento in tema di clima", afferma Cameron Russell senza dare peso a chi rifiuta il concetto di mercato globale. "Il nostro è un settore di consumo enorme. Siamo estremamente creativi e facciamo cose che tutti notano e indossano. Facciamo cose alle quali le persone sono legate a livello personale ed emotivo. Per me questo significa che possiamo veramente smuovere le acque." 

Cameron Russell ha diverse idee su come iniziare. 

Cameron Russell, THOMAS KLEMENTSSON/MINK MGMT

Quando una donna capisce quanto potere ha nelle sue mani, potrebbe iniziare ad assumersi ogni genere di rischio.


CAMERON RUSSELL
 

LA QUESTIONE CLIMATICA RIGUARDA TUTTI, MA IN CHE MODO RIGUARDA E INFLUISCE SULLE DONNE? 
"La questione climatica è ramificata. Penso che abbia molto a che fare anche con la razza, la classe e il sesso. La gente a volte si sorprende di questo, ma la questione ha una componente relativa al genere. Un ottimo esempio è il fatto che l'80% dell'agricoltura di sussistenza in Africa è sviluppato dalle donne. Ciò avviene perché avendo cura dei bambini e degli anziani, le donne non si possono spostare. Non possono andarsene. Quindi, quando il cambiamento climatico porta al prosciugamento del lago Ciad, che è già in corso, gli uomini possono spostarsi e trovare lavoro, mentre le donne rimangono legate alla terra. Vivono di ciò che coltivano. Questo aspetto dovrebbe essere preso in grande considerazione quanto tentiamo discutere di alcune soluzioni. Quelle donne sono parti in causa. Devono partecipare alle discussioni."

"Quando inizi a renderti conto che il cambiamento climatico toccherà ognuno di noi, capisci che dobbiamo raccogliere le soluzioni da ogni angolo della Terra e da tutte le persone che ne saranno toccate. Se pensiamo alle persone la cui voce va presa in considerazione andando avanti nel tentativo di mitigare e capire il cambiamento climatico, in realtà dobbiamo ascoltare ogni singola voce." 

CHI SONO ALCUNE DELLE MODELLE CHE STANNO CONTRIBUENDO POSITIVAMENTE AL DIBATTITO AL QUALE HAI PRATICAMENTE DATO VITA TU NEL SETTORE? 
"Le modelle sono attiviste spettacolari, perché sono tra le pochissime donne che hanno davvero accesso ai media. Le donne del Sud della Terra, in particolar modo, non hanno accesso ai media. Le statistiche sono davvero assurde. Quando le modelle decidono di parlare, possono avere un'enorme potenza. Modelle come Alek Wek e Liya Kebede fanno un certo tipo di attivismo che considero legato al clima. Lily Cole è molto coinvolta nell'argomento. L'elenco continua ed è in continua crescita."

"Penso che la moda subirà una folle trasformazione nei prossimi cinque anni. Dobbiamo raggiungere il punto critico globale nel 2020, quando raggiungeremo il picco di emissioni per poi iniziarne il calo. Il settore della moda è uno dei più inquinanti al mondo, ma impiega anche un sesto della popolazione. Non è possibile chiuderlo domani. E chi vorrebbe farlo? Ciò che dobbiamo certamente decidere è cosa fare dopo e sarà qualcosa di enorme. Ecco perché è così vitale che un'azienda con una portata enorme come H&M stia tentando di parlarne adesso. Anche se è soltanto la punta dell'iceberg, è davvero importante che dimostri alle altre aziende di avere a cuore la questione."

CREDI CHE NEL 2016 IL POTERE RIVOLUZIONARIO DELLE DONNE SIA ANCORA SOTTOVALUTATO?  
"Si, sappiamo che lo è. Mi lascia davvero senza parole. Le donne rappresentano circa l'80% dei lavoratori nel settore. Se hai mai visitato uno studio, sai che la maggior parte delle persone che lavorano nella moda sono donne, ad eccezione di chi prende le decisioni. È sconcertante. Abbiamo questa industria che impiega così tante persone nel mondo, in cui circa l'80 o 90% dei lavoratori sono donne e che, però, è guidata da quel 10% che donna non è. È paradossale."

COSA DEVE CAMBIARE?
"È una questione talmente enorme ed essenziale. Stavo proprio leggendo Drawing Blood di Molly Crabapple e ho trovato questa piccola chicca. In pratica, parla di come in molti settori le donne non abbiano alcun potere prima di riceverlo. E, anche quando arrivano in posizioni di potere, non vedono tutte le piccole ingiustizie che le hanno tenute indietro e che altre donne e altre persone devono ancora superare."

"È complicato perché, quando parli per quelle persone o ti concentri troppo su di esse, non vuoi comunque perdere il tuo potere, il tuo denaro e la tua influenza. Ma ti devi ricordare che l'azienda in cui ti trovi non è cambiata, hai soltanto cambiato posizione tu all'interno di essa. Questa è la sensazione che provo."

"Rispetto a quando ho iniziato, sono una modella molto più potente. In un certo modo è più difficile per me vedere adesso tutti i problemi presenti nel settore, ma tento sempre di ricordare che ho del potere e credo che quando una donna capisce quanto potere ha nelle sue mani, potrebbe iniziare ad assumersi ogni genere di rischio. Penso che le donne guardino spesso alla persona che sta sopra di loro nella gerarchia aziendale e pensino di dover aspettare fino a prendere quel posto prima di poter fare un mossa o dire ciò che pensano, ma se continuano ad aspettare, non avranno mai un vero motivo per farsi sentire."

Quando inizi a renderti conto che il cambiamento climatico toccherà ognuno di noi, capisci che dobbiamo raccogliere le soluzioni da ogni angolo della Terra.


CAMERON RUSSELL
 

COSA DICI ALLE GIOVANI DONNE E MODELLE CHE TI INCONTRANO E TI DICONO DI VOLER PARTECIPARE ATTIVAMENTE?
"Penso che molte modelle vogliano essere attiviste e molte volte è soltanto questione di includerle. In un file su Google ho un elenco delle modelle che mi dicono di voler partecipare. Ci vuole molta organizzazione di base e qualche incoraggiamento."

"Ho pensato molto a come potrebbe essere organizzare le modelle su questi argomenti in modo più completo. C'è molto interesse, ma è difficile perché le modelle non lavorano insieme così spesso. Sfiliamo insieme, ma non collaboriamo poi tanto. Può essere difficile fare squadra perché apparteniamo tutte a diverse agenzie, anche se oggi è meglio grazie ai social media che rendono le persone molto più autonome rispetto a quando ho iniziato. Questo è un aspetto sul quale sto lavorando."

QUALE PENSI SIA LA TUA MISSIONE PER IL CLIMA? 
"Di recente ho visto moltissimi dibattiti presidenziali. Tutti parlano di crescita, salari ed economia, ma non sono sicura che questo sia il nostro futuro. Sono più interessata a ciò che sarà sostenibile, un salario base universale, sicurezza sociale, migliori politiche abitative. Questo potrebbe essere il futuro. Quindi sto cercando un dibattito all'esterno della politica tradizionale."

"Abbiamo questa realtà totalmente impazzita in cui dobbiamo affrontare il cambiamento climatico, ma quando ne discutiamo offriamo soluzioni che sono totalmente banali e non affrontano un bel niente. Per me le soluzioni a disposizione ora non fanno minimamente onore al problema. Si limitano a far sembrare il problema più piccolo di quello che è o a non darci alcuna speranza. Dobbiamo uscire e scoprire che faccia abbia un vero radicalismo credibile. Dobbiamo trovare quelle idee, dobbiamo usarle."



CAMERON RUSSELL

INSTAGRAM: @Cameron_R

TWITTER: @CameronCRussell

I SUOI SEGRETI DI MODELLA 

Cameron Russell è una delle co-protagoniste del nuovo video clip di M.I.A ed H&M che promuove la Settimana mondiale del riciclo. 

Torna ai feed
Torna in alto