Tony Bennett and Lady Gaga in H&M’s holiday campaign for 2014.

Tony Bennett and Lady Gaga in H&M’s holiday campaign for 2014.

CHEEK TO CHEEK: TONY BENNETT E LADY GAGA

L'icona pop del momento incontra un leggendario cantante jazz. Il risultato? Una love story jazz. H&M life parla di musica e amicizia con le star della campagna H&M Holiday Tony Bennett e Lady Gaga.

Lady Gaga, la pop star della sua generazione, ha di nuovo fatto parlare di sé all'annuncio della sua ultima trovata musicale: un album jazz in duo con Tony Bennett. L'album Cheek to Cheek tuttavia è diventato un vero successo (e come potrebbe essere altrimenti?). Uscito a settembre, l'album è balzato direttamente in vetta alla classifica Billboard dei 200 album più venduti, rendendolo il terzo album consecutivo di Lady Gaga al primo posto, e il secondo per Bennett. In effetti Bennett ha superato il suo stesso record rimanendo l'artista più vecchio nella storia della musica ad avere un album in vetta alle classifiche.
Ma questo duetto ci è sembrato più incentrato sull'amore e sulla musica che sulla ricerca del numero uno.

PERCHÉ LE NUOVE GENERAZIONI DEVONO (RI)SCOPRIRE IL JAZZ?
LADY GAGA: Il jazz è la più alta forma artistica nata in America, una musica complessa e onesta inventata dalla comunità afroamericana in un periodo di grave oppressione. Il Great American Songbook annovera i più grandi compositori e parolieri della storia della nostra nazione.  La libertà e il senso di ribellione che comunicano  non solo è fonte di ispirazione, ma anche di sollievo. Se vuoi veeramente vivere la grandezza del jazz basta chiudere gli occhi, ascoltare e crogiolarsi in ogni imperfezione, che si trasforma in un'opportunità unica ed emozionante di improvvisare.

TONY BENNETT: Il jazz è uno dei maggiori contributi artistici che l'America ha dato al mondo, ed è una forma di musica che vive nella spontaneità e nell'istante,  quindi rimane sempre giovane e attuale ed è capace di cambiare e trasformarsi. È veramente una musica senza tempo. Quando ascolit il jazz devi partecipare attivamente, mettere anima e cuore nell'ascolto così come hanno fatto i musicisti nell'esecuzione. 

COME SONO STATI SCELTI I BRANI DELL'ALBUM?
LADY GAGA: Tony e io abbiamo passato assieme molto tempo, parlando, cantando, raccontandoci la storia della nostra vita. Abbiamo scelto i brani che piacevano a entrambi, e abbiamo raccontato una storia. Cole Porter, Irving Berlin, Duke Ellington, Billy Strayhorn – questi sono alcuni dei compositori che amiamo di più.  Abbiamo cantato, riso, pianto e registrato.  Abbiamo cercato di catturare la magia di questi momenti e di metterla in Cheek To Cheek.

TONY BENNETT: Lady ha una profonda conoscenza del jazz e degli standard più famosi, perché ha iniziato cantando jazz a 13 anni.

DURANTE LA REALIZZAZIONE DELL'ALBUM, COSA VI HA STUPITO L'UNO DELL'ALTRO?
TONY BENNETT:  Mi ricordo che la prima volta che abbiamo registrato in studio, ho notato durante la pausa che Lady andava a bisbigliare a qualcuno del suo staff e poco per volta, per la fine della giornata lo studio era stato trasformato, con tappeti e candele, per rendere l'atmosfera più intima. Mi ha stupito che si desse la pena di fare tutto questo, ma è sempre molto attenta ai dettagli ed è una donna molto intelligente.

LADY GAGA: Tony mi ha stupito ogni singolo giorno. Per me è una grande fonte di ispirazione, un vero artista con la A maiuscola. Quando non canta dipinge, quando non dipinge arrangia dei brani, quando non fa né l'uno né l'altro è perché ne sta parlando. Siamo molto simili. Tony è riuscito a farmi amare questo risvolto del mio carattere, e siamo diventati molto amici.

COSA AVETE IMPARATO L'UNO DALL'ALTRO?
LADY GAGA: Ho trovato un uomo che ammiro,  capace di rispondere a tutte le mie domande sulla vita. Prima di lavorare con Tony mi sentivo sola, ora non più. Quando canto con lui, vedo il mio futuro come in un sogno.

TONY BENNETT: Ho scoperto che non ho mai incontrato un'artista con dei fan come quelli di Lady Gaga - la adorano in modo totalizzante.

RACCONTACI DEL VIDEO GIRATO PER LA CAMPAGNA H&M HOLIDAY!
TONY BENNETT: È stato un giorno straordinario, i set erano stati allestiti in un hangar per aeroplani. Il set per la nostra performance di  I Don't Mean A Thing (If It Ain't Got That Swing)  mi ha ricordato i set cinematografici costruiti per i magnifici musical degli anni '30 e '40 - sono rimasto a bocca aperta.

LADY GAGA: È stata un'esperienza meravigliosa, Tony e io ci siamo divertiti molto. Mi è piaciuto osservarlo mentre camminava estasiato tra i diversi set.

 

TONY BENNETT E LADY GAGA – DOMANDINE VELOCI!
LADY GAGA
Se Tony fosse una canzone jazz, sarebbe...
It Don’t Mean A Thing (If It Ain’t Got That Swing)

Non posso fare a meno di ballare quando ascolto...
Firefly [di Tony Bennett].

La mia canzone d'amore preferita è...
Ev'ry Time We Say Goodbye di Cole Porter – è nell'edizione deluxe di Cheek To Cheek.

TONY BENNETT
Se Lady Gaga fosse una canzone jazz, sarebbe...
Lady Gaga è il Jazz. Ha sempre voluto essere una cantante jazz e ha un talento naturale - è stato meraviglioso per lei scoprire di essere un'ottima cantante jazz.  Sta facendo più jazz di chiunque io riesca a ricordare da Louis Armstrong.

Non posso fare a meno di ballare quando ascolto...
Il ritmo giusto.

La mia canzone d'amore preferita è...
All The Things You Are, scritta da Oscar Hammerstein e Jerome Kern.

 

La versione integrale del video della campagna H&M Holiday con Tony Bennett e Lady Gaga farà il suo debutto su H&M Life il 25 novembre. Scarica l'album Cheek to Cheek di Tony Bennett e Lady Gaga  qui.

Torna ai feed
Torna in alto