OKT-B4-AL-rave-dragare

LE DIECI MIGLIORI MODE NATE IN DISCOTECA

Le discoteche sono state la culla di vari trend importanti nel mondo della moda e questa settimana ci occupiamo dei dieci stili migliori che sono nati in pista.

OKT-B4-AL-Hiphop
The hip hop era, All Over Press.

10.  L'ERA DELL'HIP HOP
I club di New York, quali Harlem World e The Fever, sono stati l'epicentro dell'hip hop alla fine degli anni '70, capitanato da pionieri del calibro di Grandmaster Flash e Run DMC. Sneakers, felpe e mega catene d'oro erano imprescindibili per i nomi più ricercati della scena.

OKT-B4-AL-new-rave
The new rave era, All Over Press

9. L'ERA DEL NEW RAVE
Sorgendo dalle strade dell'East London e unendo moda, divertimento e colori al neon, il new rave degli anni 2000 ha riportato i colori sgargianti in pista, grazie a discoteche come il Boombox di Hoxton. Gioielli ben visibili, colori brillanti, glowstick e makeup sperimentale erano tutti i requisiti necessari per entrare.

OKT-B4-AL-dancehall
Dancehall, All Over Press

8. L'ERA DEL DANCEHALL
Direttamente dalla Giamaica degli anni '70, andare alla dancehall (sala da ballo, appunto) equivaleva a sfoggiare un look impeccabile per poter ballare bene. Lo stile dettava maglietta con Flash e calzettoni a quadri per lui, stile da disco con un tocco giamaicano per lei. 

OKT-B4-AL-ibiza
Paris Hilton in Ibiza, All Over Press

7. L'ERA DI IBIZA 
Sebbene i festaioli si siano divertiti sull'isola spagnola dai lontani anni '60, Ibiza è sbocciata negli anni '90, quando sono state aperte le megadiscoteche, quali Pacha e Space, e il popolo della notte ha iniziato a sfoggiare i suoi vestiti.

OKT-B4-AL-swing
Swing, All Over Press

6. L'ERA DELLO SWING
Lo stile sulle piste da ballo arrivava dal Nord America negli anni '40 con il boom dello swing. Le coppie si lanciavano in pista con gonne lunghe e tacchi alti, abiti eleganti e cravatte di seta per ballare come si faceva ai vecchi tempi a ritmo di Duke Ellington e Nat King Cole.

OKT-B4-AL-jive
Jive, All Over Press

5. L'ERA DEL JIVE
Il jive affonda le sue radici nella danza Jitterbug degli anni '30 ed è arrivato nelle sale da ballo europee con le truppe americane durante la Seconda Guerra Mondiale, ma per ballarlo richiede abiti comodi per fare le punte e muovere i fianchi, ovvero abiti da sala da ballo con stile.

OKT-B4-AL-punk
The punk era, All Over Press.

4. L'ERA DEL PUNK
Nato nei club londinesi quali The Roxy e The 100 Club, il punk ha visto tagli mohawk, kilt, giubbotti in pelle e piercing insoliti diventare i potenti simboli dello stile che esprime malcontento, grazie anche a gruppi come i Sex Pistols e i Clash.

OKT-B4-AL-madchester
The Madchester era, All Over Press.

3. L'ERA DI MADCHESTER
La presenza della discoteca Hacienda e di Factory Records rese Manchester il luogo "giusto" per eccellenza alla fine degli anni '80. Mescolando la cultura rave con l'abbigliamento sportivo e un tocco boho, la tenuta in perfetto stile Madchester richiedeva pantaloni abbondanti e cappello da pescatore.

OKT-B4-AL-new-romantics
The New Romantics era, All Over Press.

2. L'ERA DEL NEW ROMANTIC
Acconciature vaporose, makeup ben visibile e tanti pizzi: i New Romantic nascono all'inizio degli anni '80 in club come il Blitz a Covent Garden, capitanati da musicisti quali Boy George e Adam Ant che credevano nella ricerca dell'abito perfetto per tutte le occasioni.

OKT-B4-AL-disco
The disco era, All Over Press.

1. L'ERA DELLA DISCO
Vestirsi per la discoteca negli anni '70 era una questione dispendiosa: tra pantaloni a zampa di elefante, scarpe con plateau, paillettes, capelli cotonati e scollature vertiginose, il dress code allo Studio 54 e in altre discoteche era tutto e sempre glamour a go-go. 

Torna ai feed
Torna in alto