Model Shalom Harlow gets spray-painted by robots at the S/S 1999 fashion show, All Over Press.

Model Shalom Harlow gets spray-painted by robots at the S/S 1999 fashion show, All Over Press.

LE DIECI CREAZIONI MIGLIORI DI ALEXANDER MCQUEEN

Savage Beauty, la retrospettiva del defunto designer ha aperto al Victoria & Albert Museum di Londra e, per celebrare l'evento, ricordiamo i dieci momenti memorabili di Alexander McQueen.

Alexander McQueen and Björk, Getty Images.

10. BJÖRK
Björk ha iniziato a commissionare abiti a McQueen dopo aver visto la sua collezione di laurea dalla St Martin, avviando una fruttuosa collaborazione. Il designer ha creato gli abiti per le copertine degli album, uno tra tutti quello di Homogenic, e per i video della cantante, contribuendo a creare la sua identità di artista creativa di un certo spessore.

The Kate Moss hologram, Getty Images.

9. L'OLOGRAMMA DI KATE MOSS, A/W 2006
La sfilata A/W 2006 di McQueen venne chiusa da una visione futuristica: un ologramma, creato dal cineasta Baillie Walsh, di Kate Moss con un abito fluttuante mosso dal vento davanti a un pubblico incantato.

For Givenchy A/W 1999, All Over Press.

8. CYBORGS DA GIVENCHY, A/W 1999
Durante la sua attività da Givenchy alla fine degli anni '90, McQueen creò una collezione futuristica con motivi e stampe basati sui circuiti stampati. La collezione venne chiusa da look androidi di grande effetto che brillavano e s'illuminavano al buio.

S/S 2004, All Over Press.

7. DELIVERANCE, S/S 2004
Per la collezione S/S 2004, McQueen s'ispirò al film con Jane FondaNon si uccidono così anche i cavalli? Per la sfilata, incentrata attorno a una maniacale maratona di ballo con la coreografia di Michael Clark, le modelle ballavano allegramente in eleganti abiti dai tagli sartoriali.

A/W 2009, Getty Images.

6. THE HORN OF PLENTY, A/W 2009
Convogliano le sue frustrazioni sullo stato della moda in nuove creazioni, con la collezione A/W 2009 McQueen sfoderò il meglio della sua filosofia dell'assurdo. Quella che Vogue definì una "stupida Geisha" aprì una sfilata memorabile trotterellando sulla passerella arrampicata su scarpe con plateau, indossando pied-de-poule e con un ombrello fissato sulla testa.

The Philip Treacy hat, Getty Images.

5. I CAPPELLI DI PHILIP TREACY
La collaborazione con il modista Philip Treacy portò alla creazione di cappelli favolosi per varie collezioni di McQueen. I soggetti fantastici prediletti dal designer per i copricapi delle modelle erano le farfalle e gli uccelli.

S/S 1999, All Over Press.

4. NO 13 DRESS, S/S 1999
Per la collezione S/S 1999 la modella Shalom Harlow apparve in modo inusuale: ruotando su una piattaforma girevole il suo abito da sera bianco senza spalline venne verniciato a spray di giallo e nero da due robot che le orbitavano attorno. 

S/S 2010, Getty Images.

3. PLATO'S ATLANTIS, S/S 2010
McQueen ha fatto storia nel 2009 quando ha trasmesso in streaming online la prima sfilata di alta moda su Showstudio.com, finché il sito non è più stato disponibile per l'elevato traffico. Gli abiti della sfilata univano complesse stampe digitali alla fattura da haute couture producendo risultati sorprendenti e vantavano le famigerate scarpe Armadillo (come quelle indossate da Lady Gaga nel video Bad Romance).

Daphne Guinness, Getty Images.

2. DAPHNE GUINNESS
Daphne Guinness, buona amica del designer, ha accumulato una enorme collezione delle sue creazioni e adora le sue scarpe con plateau vertiginosi. Dalla morte del designer, si è impegnata a conservarne l'eredità, mettendo a disposizione la sua collezione personale per l'esposizione Savage Beauty.

S/S 2001, Getty Images.

1. VOSS, S/S 2001
Rifuggendo il formato della passerella, McQueen mostrò la sua collezione S/S 2001 in un cubo pieno di specchi inteso come una cella di custodia. Modelle quali Kate Moss ed Erin O'Connor avanzavano, mentre la scrittrice Michelle Oley posava nuda sul divano, circondata da falene e farfalle.

SHARE
Torna ai feed
Torna in alto