Taylor Swift, the future president of the United States?

Taylor Swift, the future president of the United States?

CHI COMANDA A QUESTO MONDO? (TAYLOR)

Questo è stato senza dubbio l'anno di Taylor Swift. Ha dominato le classifiche, le copertine e le rubriche delle riviste, tanto che le nostre esperte di moda non riescono più a trattenere una domanda pressante: cosa ci riserva Taylor per il futuro?

Hillary Clinton by Florian Meacci.

A: Sai chi mi ricorda Taylor Swift?

B: A giudicare dalla sua intramontabile passione per l'eyeliner direi Cleopatra.

A: Non proprio! Elle Woods! Sì, proprio la Elle Woods di La rivincita delle bionde.

B: Una bionda con il cervello? Mi piace. L'idea infonde una speranza per la prossima volta che devo chiamare il parrucchiere.

A: Sorprendente, no? Bambole varie ci hanno fatto il lavaggio del cervello per poi vedere arrivare Elle, ehm voglio dire Taylor, a mostrarci il potere che si nasconde dietro ai riccioli d'oro. Ma analizziamo i fatti. Come pop star è quella che ha venduto di più. Ha conquistato il settore della musica digitale. Fa da regina sulle copertine di moda e sulle riviste di musica. Non la ferma più nessuno! Nella musica, nella moda e... nel femminismo?

B: AVANTI COSÌ, RAGAZZA! Nonostante la parolaccia che le è scappata quest'anno, è sempre la beniamina di tutti. 

A: Ma non è l'unica, va ricordato: il femminismo è andato forte nel 2014. Taylor aggiunge solo un tocco alla Elle Woods: è la portavoce inaspettata dei diritti delle donne. Ma, mi chiedo, cosa le riserva il futuro? La mia vocina interiore è tutta in subbuglio... voglio dire, conosce dei limiti Taylor? Ora che ha scoperto il femminismo, vedo solo una possibile conclusione. Hillary Clinton potrebbe in fin dei conti non essere la prima donna presidente degli USA...

B: Votate per Taylor! SÌ, SÌ, SÌ. Ma perché fermarsi alla presidenza? Nel nostro favoloso mondo esiste solo una posizione più potente: Caporedattore di American Vogue. 

A: Ah, vero… Anna deve essere vicina alla pensione. E hai proprio individuato un punto cruciale: Taylor è la pretendente al titolo più naturale. Anche i suoi gusti sono molto in linea con Vogue, è come se respirasse già l'aria di Vogue: forse con un po' più di gambe. Ma deve portare anche qualcosa di nuovo! Forse le gambe fanno al caso suo?

B: Devono essere quelle, perché a quanto sembra Taylor non può presentare il sedere. (Alza gli occhi al cielo) Parlo della campagna avviata da Diplo per donarle un sedere. All'insegna dell'immaturità! Sono stata così contenta quando Lorde è intervenuta dicendo la sua. 

A: Oh mamma... tutto questo parlare di parti del corpo mi confonde terribilmente quando, invece, devo concentrarmi sulle cose importanti! In fin dei conti la domanda che mi interessa veramente in tutta questa storia di Taylor è una sola.

B: Intendi dire se si disfarà mai dei suoi capelli biondi? (Mette in attesa il parrucchiere) Mia vocina interiore, tu che ne dici?

A: Guarda i segni... o meglio, il segno. La copertina di Wonderland senza eyeliner indica che è pronta al cambiamento. Ma credo che qui non si tratti tanto della vocina interiore quanto del buon gusto. Resta bionda, Taylor! Se non per noi, almeno per Elle Woods!

B: Taylor, tesoro, ascolta: puoi fare quello che ti pare, ma POTERE ALLE BIONDE suona proprio bene, no? Parlando proprio di questo… (prenota la sua tintura dal parrucchiere)

A: (Acquista azioni in un'azienda di acqua ossigenata)

 

L'identità delle autrici di questi pettegolezzi resta un mistero. L'illustratore dietro a questo disegno, invece, è il famoso e amato Florian Meacci, un illustratore francese che vive a Londra. 

Torna ai feed
Torna in alto