Zoolander flashing the Blue Steel and Anna Dello Russo – a natural character in the new movie, Florian Meacci.

Zoolander flashing the Blue Steel and Anna Dello Russo – a natural character in the new movie, Florian Meacci.

ZOOLANDER 2: A CHI E COSA DEDICARE I CIAK

Le nostre misteriose esperte di moda sono entusiaste di Zoolander 2 e hanno deciso di dare qualche consiglio agli sceneggiatori indirizzandoli su chi e cosa scegliere come oggetto della loro parodia. Ci basti dire che ce n'è in abbondanza.

Tavi by Florian Meacci.

A: Sto ANCORA cercando di riprendermi dall'apparizione di Derek Zoolander e Hansel McDonald alla sfilata di Valentino durante la Settimana della Moda di Parigi. *flash di Blue Steel*

B: Quel film mi ha proprio confusa.

A: Mhm... perché?

B:  Non sono riuscita a capire chi fosse il cattivo. Ovvero COSA non andava bene della collezione Derelicte? In fin dei conti era già successo nella vita reale, e per di più da Dior COUTURE! Mi chiedo ancora se sia COMMEDIA o vita reale.

A: Oh, non pensarci più. Abbiamo ben altro che bolle in pentola. ZOOLANDER 2. Il seguito! QUINDICI ANNI DOPO. *prende la crema antirughe* Inutile dirlo, nel mondo della moda ne sono successi di eventi che possono alimentare la parodia del nuovo film…

B: Ooooh! Questo sì che è un bel gioco! "Di cosa dovrebbe occuparsi il film Zoolander 2 "! Non può mancare l'incidente dello schiaffo: ricordi l'editor francese che diede uno schiaffo alla PR americana che era stata spostata dalla prima fila?

A: Un altro momento d'oro che prediligo è il cappello di Tavi che ha bloccato la vista della passerella da Dior Couture. Con tutti gli iPad a ritrarla, bloccando a loro volta la vista della passerella.  

B: Spero che quando faranno sfilare gli abiti di Tavi da Dior, le facciano indossare un cappello delle dimensioni di un'utilitaria. Mi ricordo che aveva solo 13 anni quando è successo. L'evento fu veramente ridicolo.

A: DAVVERO.

B: Il film non sarebbe completo senza un personaggio come Anna Dello Russo che cambia outfit a ogni apparizione, preferibilmente arrivando e ripartendo dalla sfilata con look diversi e sempre più ridicoli/favolosi.

A: Ovviamente. E di sicuro ci vogliono le personalità di Instagram che nessuno ha mai sentito nominare, ma che hanno 24 milioni di follower. E poi prime file piene zeppe di blogger, preferibilmente tutti con il computer.

B: Oh, ricordo quando è successo sul serio, mia cara!!! Da Dolce & Gabbana.

A: Vorrei proprio vedere una guerra in stile Blue Steel tra blogger e editor di moda (SINTESI: ANNA WINTOUR VINCE). O qualcuno che inciampa??

B: Mah, guarda, le modelle non sfilano mica più. Fanno solo le boccacce. Copiano Cara Delevingne e poi postano le foto online. Ma che è divertente? Proprio non lo capisco. Come ho già detto, è dal 1997 che non mi viene da ridere. Lo faccio per proteggere la pelle.

A: *Prende di nuovo la crema antirughe* Penso che la risposta a cosa succederà in Zoolander 2 è ovvia: vedremo solo modelle incredibilmente belle, sedute in prima fila, che postano su Instagram le foto fatte con i loro smartphone. Basta guardare cos'è successo da Burberry la stagione passata: Cara, Kate Moss, Jourdan Dunn e le altre se la spassavano in prima fila. 

B: Sì, la trovata da Valentino è probabilmente l'ultimo colpo di scena del film. Dopodiché, Derek e Hansel diventeranno come David Gandy: andranno alle sfilate, si siederanno in prima fila indossando un borsalino e delle scarpe maschili col tacco. A dire il vero, non mi dispiacerebbe. Un po' da diva: "Non sfilo più. Portatemi in giro."

A: Come facciamo noi da più di dieci anni, no? E perché non ci siamo NOI nel film? O forse ci saremo...

B: *Faccia da "Rimanete con noi"*

 

L'identità delle autrici di questi pettegolezzi resta un mistero. L'illustratore dietro a questo disegno, invece, è il famoso e amato Florian Meacci, un illustratore francese che vive a Londra. 

SHARE
Torna ai feed
Torna in alto