• Models Cindy Bruna, Kati Nescher & Pauline Hoarau.

  • Audrey Tautou.

  • Caroline de Maigret.

  • Solange Knowles.

  • Anna Dello Russo.

  • The Beckerman twins.

  • Dani Witt.

  • The big finale.

  • Gigi Hadid.

  • Front row.

  • Hedvig Palm & Tian Yi.

  • Jeanne Damas.

  • Kendall Jenner.

  • Kendall Jenner.

  • Laura Julie.

  • Liu Wen, Joan Smalls & Romee Strijd.

  • Kendall Jenner & Gigi Hadid.

  • Backstage.

  • Olga Kurylenko & Erin O'Connor.

  • Solange Knowles.

  • Waleska Gorczevski, Grace Bol & Jada Joyce.

COSE DA UN ALTRO PIANETA

La collezione H&M Studio è atterrata alla Settimana della Moda di Parigi con il suo attualissimo tema spaziale: è quindi giunto il momento di sapere cosa è successo, chi c'era e cosa indosseremo per l'autunno/inverno 2015.

Molti sono rimasti senza fiato all'entrare nel Salon d'Honneur del meraviglioso Grand Palais di Parigi per la collezione A/W 2015 di H&M Studio. Non c'è da meravigliarsi considerando che si trattava della Settimana della Moda di Parigi e di una delle tappe conclusive di quello che viene affettuosamente definito il "mese della moda". La ragione? Siamo atterrati sulla luna.

Oltre a enormi moduli spaziali posizionati all'interno dell'ampia sala, le pareti e il pavimento esibivano stampe impressionanti della superficie lunare, installazioni di ghiaccio secco e un computer fluttuante nell'aria mandava segnali intermittenti. Prendendo posto (tra cuscini con stampe di crateri distribuiti qua e là per la sala), la trepidazione era palpabile. I segnali intermittenti del computer sono diventati sempre più alti e frenetici.

E poi è calato il silenzio profondo.

Caroline de Maigret, produttrice di musica e style icon, è apparsa per diventare la prima donna a camminare sulla luna. Indossando una tuta argentata e tenendo stretto il casco in tono, ha puntato un dispositivo radio alle varie sezioni della folla per poi entrare in uno dei moduli spaziali e prendere il controllo come DJ della musica dal vivo per la sfilata. 

Lovesick di Lindstrom e Christabelle ha risvegliato gli altoparlanti e le modelle hanno fatto la loro apparizione attorno ai moduli spaziali. Capi sportivi e futuristici in tonalità terrigne hanno catturato l'attenzione di tutti: giubbotti trapuntati, giacche a vento col cappuccio e tute con la lampo si sono mescolate a maglie in lurex e stampe enormi a spina di pesce. "È il pianeta della moda", ha dichiarato Ann-Sofie Johansson, creative advisor di H&M. Il tocco anni '70 ha caratterizzato i pantaloni scampanati, le tuniche sinuose, i vestiti sopra ai pantaloni e le salopette in pelle abbinate ai pullover in maglia. Sotto gli occhi di tutti hanno brillato top ingioiellati e stivali spaziali alti fino al ginocchio. 

Per non parlare delle modelle che si sono impossessate della sala camminando con disinvoltura, sorridendo raggianti e stabilendo un contatto visivo con tutti gli spettatori. Edie Campbell ha aperto la sfilata e il seguito è stato una parata dei nomi che contano tra le modelle. Kendall Jenner, Gigi Hadid, Joan Smalls, Liu Wen, Karmen Pedaru sono solo alcune delle bellezze che hanno conquistato il pubblico, che non si può dire fosse di diverso livello.

L'attrice francese e icona-ragazzaccio Audrey Tatou (in un bel pullover da cricket lungo), la protagonista di La ragazza con il tatuaggio del drago Noomi Rapace (in un sontuoso soprabito nero stretto da una cinta dal quale s'intravedeva un top in puro pizzo), il produttore musicale Mark Ronson e sua moglie, la modella Josephine de la Baume, e la cantante Solange Knowles erano tutti in prima fila. Le mega-modelle Karolina Kurkova ed Erin O'Connor completavano la prima fila, una in abito senza maniche in satin nero e l'altra in gonna in pelle nera abbinata a un attuale bomber in seta nero.

"Questa è la collezione di H&M Studio che preferisco fra tutte", ha detto Solange, che era fantastica nel suo outfit tutto bianco di H&M Conscious Collection con un cappotto lungo abbinato a pantaloni e top e labbra rosa ben visibili come unico accessorio. "Mi piace tutto di questa sfilata di H&M Studio. Voglio mettere le mani subito su quel collo alto verde con i pantaloni", ha aggiunto. Erano presenti anche i personaggi più in vista tra gli editor della moda, i giornalisti, gli stylist, i fotografi e gli style blogger provenienti da tutto il mondo. Si è trattato di un evento veramente universale!

Ma aspettate, lo show non si è concluso solo perché le modelle hanno sfoggiato la loro sicurezza lungo la passerella per il finale. Non appena gli applausi sono scemati, i moduli spaziali si sono aperti rivelando due cocktail bar e una "stazione" di canapè, il tutto in tema spaziale. I partecipanti si sono affollati attorno al cibo e ai drink, le immagini hanno cominciato a fioccare su Instagram e si sono sentiti gridolini di gioia ogni volta che veniva consumato uno di quei favolosi dolcetti di pasta sfoglia.

L'invito prometteva un cocktail party dopo la sfilata e, sebbene l'occasione fosse davvero chic, i favolosi brani scelti dalla DJ, qualiGroove is in the Heart di Dee-Lite, hanno trasformato la sala in una disco. E nessuno voleva più andar via. La sfilata, il party, gli abiti, tutto sembrava venire da un altro pianeta. 

SHARE
Torna ai feed
Torna in alto