Model Laure Julie photographed by Andreas Sjödin and styled by Columbine Smille.

Model Laure Julie photographed by Andreas Sjödin and styled by Columbine Smille.

LA MAGLIA CLASSICA

Quando trovi la maglia perfetta, non te ne vorresti staccare mai. Ecco la storia di un capo classico nel mondo della moda.

Una buona maglia vale diecimila, ehm..., felpe. E trovarne una che non sia troppo calda, troppo delicata, troppo squadrata o (che Dio ce la scampi) che pizzichi troppo, è una ricerca che a volte dura una vita intera. Ora che possiamo smetterla di parafrasare brani famosi degli ultimi anni [Bound 2 di Kanye West e A Moment Like This di Leona Lewis, in caso non li avessi individuati], è arrivato il momento di percorrere il viale dei ricordi della moda.

La storia della maglieria e delle maglie è ben lunga (e, a dire il vero, alle volte anche un po' noiosa) e risale a migliaia di anni fa, considerando che i primi reperti rinvenuti risalgono all'antico Egitto. Avanziamo ora a grandi passi fino agli anni '20, dopo che la Rivoluzione Industriale ha avviato la produzione di massa e la nascita dei capi in maglia alla moda. 

Prima degli anni '20, i capi in maglia non venivano considerati alla moda, finché questo periodo vide il crollo di molti dei vecchi miti della moda. I designer della haute-couture francese svilupparono un interesse particolare per capi caldi e pratici e così la maglia divenne chic: la scelta ideale per la donna moderna che voleva sentirsi libera e indossare capi comodi. Sebbene figure innovative della moda come Coco Chanel introdussero pullover, gilet e gonne in maglia, la maggior parte delle persone (ovvero delle donne) in Europa e in America sapevano come lavorare a maglia e poterono sfoggiare facilmente il nuovo trend. 

La maglia ha poi collezionato un successo via l'altro, dal suo debutto come capo alla moda avvenuto ormai quasi un secolo fa. Dai motivi nordici sportivi degli anni '30, ai modelli attillati degli anni '40 e '50 e quelli casual abbondanti degli anni '70, fino ad arrivare agli scaldamuscoli in colori neon dell'era post Flashdance e ai pullover della Nato o da pescatore vissuti che vengono sfoggiati oggi dalle star dello street style: questa stagione celebriamo la maglia classica e perfetta, non troppo spessa né oversize, non troppo preppy né lineare.

 

In questo articolo la bella Laure Julie (Le Management) indossa una delle maglie preferite di H&M Life. Con un'acconciatura di Lok Lau (CLM) e il makeup a cura di Anya De Tobon (LinkDetails). 

SHOP THE STORY
SHARE
Torna ai feed
Torna in alto