THE ESSENTIAL DENIM JACKET

L'IMPRESCINDIBILE GIACCA IN DENIM

La sua storia comincia come capo da lavoro per diventare poi un simbolo per i teenager ribelli, venire presentata nell'alta moda e diventare l'eroina del guardaroba di tutti noi.

LA SUA STORIA
Ti sei mai chiesta perché le cuciture su molte giacche in denim blu siano arancioni? La risposta va ricercata alle origini della giacca in denim, quando Levi iniziò a produrla alla fine del XIX secolo. Il marchio decise di usare un filo arancione, invece di quello blu, per richiamare i rivetti in rame presenti sulle giacche e sui jeans. Negli anni seguenti vennero apportate modifiche minime ai primi modelli originali della giacca.

La giacca in denim divenne un articolo di moda perché piaceva ai giovani e per tutti i valori aggiunti che aveva, visto che richiamava la delinquenza giovanile e la ribellione. Uno dei momenti decisivi nella storia della giacca è rappresentato dal suo ruolo nell'iconico e innovativo video musicale di Jailhouse Rock di Elvis Presley girato nel 1957. Nello stesso periodo Steve McQueen e James Dean introdussero un look che divenne sinonimo di stile americano: t-shirt attillata infilata dentro ai jeans e giacca in denim sopra.

Per decenni la giacca resta un simbolo di ribellione e finì col venir bandita da molte scuole americane negli anni '60. Con la nascita del rock 'n' roll, la giacca in denim diventò una scelta ovvia sia per gli artisti che per i fan. Il collegamento tra musica rock e giacca in denim è ben vivo anche oggi e spesso vengono sfoggiati anche toppe, spille, borchie e colletti lisi. 

Se hai mai provato una giacca in denim vintage, ti sarai accorta che le maniche sono più ampie e il taglio non calza come la maggior parte dei modelli di vari marchi diffusi sul mercato oggi. Il tutto si deve agli anni '80. Il trend del decennio era fatto tutto di spalle larghe e silhouette squadrate e giacche in denim oversize. Ma negli anni '80 il denim venne finalmente accettato anche dai marchi più prestigiosi della moda. Quando Karl Lagerfeld assunse la direzione di Chanel nel 1983, incluse il denim nella sua prima collezione di haute couture per la famosa casa di moda. 

Con il passaggio dagli anni '80 ai '90, le giacche in denim perdono la valenza di capo ribelle: i teenager che le indossavano come il simbolo della loro ribellione negli anni '50 erano cresciuti e la giacca in denim era diventata un articolo imprescindibile disponibile in vari colori, lavaggi e silhouette. 

Ora, nel 2016, con la primavera che arriva nell'emisfero settentrionale, la giacca in denim diventa una delle giacche primaverili insostituibili. Ora, più che mai, il denim è un trend che non vacilla. Cerca nell'armadio la tua giacca preferita o scopri qui sotto quelle che preferiamo nella selezione di H&M. 

 

Questa è la Essential Denim Jacket, indossata dalla modella danese che adoriamo al momento, Laura Julie (Le Management). Acconciature di Lok Lau (CLM) e make-up di Anya de Tobon (LinkDetails). 

SHOP THE STORY
Torna ai feed
Torna in alto