SEPT-B3-AL-Item

LA MAGLIA POLO

Quest'anno la maglia polo è ritornata fortemente in auge. Ecco come indossarla per un look moderno e alla moda.

LA SUA STORIA
“È più di un semplice marchio… È il modo in cui vi atteggiate. Il modo in cui camminate, il modo in cui parlate, il tipo di posti che frequentate.”

Il leggendario produttore hip hop Just Blaze mi spiegò una volta l'attrazione del marchio Polo Ralph Lauren, e in quella stessa intervista XXL parlò del perché la polo è così di moda. Rappresenta un certo stile di vita, un senso di eleganza, un sogno di qualcosa di migliore.

La maglia polo è stata introdotta sulla scena della moda sportiva negli anni 1930, e tutto ebbe inizio con un coccodrillo.

Nel 1927, il tennista francese René Lacoste, grande appassionato di moda, e i suoi colleghi compagni di squadra “I Moschettieri” (questi ragazzi erano ovviamente il gruppo più cool del torneo) batterono per la prima volta gli americani alle finali di Coppa Davis. Quando Lacoste vinse una scommessa recante in palio una valigia di coccodrillo, la stampa americana lo soprannominò “L'Alligatore”. Lacoste iniziò quindi a portare un'immagine raffigurante l'animale, disegnata da un suo caro amico, ricamata sulla sua giacca da tennis; ed ecco come nacque uno dei più iconici loghi della moda. Nel 1933, Lacoste iniziò a produrre delle maglie a maniche corte con il logo ricamato , in un tessuto jersey chiamato “petit piqué.” (Ecco perché la polo viene chiamata talvolta "polo piqué", o semplicemente "maglia da tennis". Un po' confuso, ok, ma continuate a leggere, per favore.)

Nel 1972, Ralph Lauren, con la sua azienda Polo Ralph Lauren, introdusse la sua maglia polo caratteristica. Fu presentata in 24 colori esclusivi e un unico taglio, e diventò un capo essenziale nel guardaroba degli americani.

Diversi anni dopo, diventò un capo base anche nel guardaroba hip hop americano. Negli anni 1985-87, i ragazzi più hippy di Brooklyn elessero Polo Ralph Lauren come il loro nuovo marchio preferito, e la maglia polo è da allora la preferita di ogni rapper. Negli anni '90, l'amore dell'ambiente hip hop per l'abbigliamento sportivo, unito al desiderio di uno stile di vita lussuoso, rese le maglie polo di Ralph Lauren, Tommy Hilfiger e Karl Kani dei capi essenziali per ogni amante del genere hip hop che si rispetti.

Kanye West se ne innamorò negli anni 2000, facendo di "polo e zaino" il suo look distintivo.

E sì, questo succedeva nei giorni in cui Kanye ancora sorrideva nelle fotografie...

COME INDOSSARLA
Questa stagione, preferiamo una polo aderente piuttosto che oversize. Per questo scatto, la stylist Columbine Smille l'ha abbinata a pantaloni da completo stretti e cintura in pelle intrecciata.

“La polo corrisponde a uno stile casual sofisticato, formale e sportivo allo stesso tempo”, afferma Columbine Smille.

Per un look moderno e alla moda, assicuratevi di aggiungere gli accessori giusti. “Evitate le scarpe da uomo classiche tipo brogue e scegliete invece delle sneakers in pelle minimal”.

Torna ai feed
Torna in alto