Allenamenti al rallentatore

Una mente, un ostacolo, un occhio. Questo film è uno studio poetico del lavoro di squadra della cavallerizza Malin Baryard-Johnsson e lo stallone Tornesch mentre si preparano ai Campionati del Mondo.

"Il salto perfetto è quando tu e il tuo cavallo diventate un tutt'uno. Lotti per quella sensazione, quando tu e il tuo cavallo siete una mente sola e un corpo solo. È una cosa assolutamente eccezionale. 

Una volta ho incontrato uno sciatore di fondo [quattro volte campione olimpico] e gli ho detto quello che faccio. Rimase scioccato dal fatto che i cavalieri ripongono tutta la loro fiducia, la loro fede e le loro speranze nelle mani di un'altro essere vivente che, per di più, è un essere vivente al quale non si può parlare, perché non si può parlare davvero con i cavalli. Non esiste la certezza che capiscano. Potrebbero non capire l'importanza di vincere un Grand Prix, ma una competizione perfetta la fai proprio quando riesci a far capire al tuo cavallo quanto sia importante quella particolare competizione. La sfida è tutta lì. 

Io e Tornesch lavoriamo insieme da molto tempo. Ha 14 anni e io lo cavalco da quando ne aveva sette. È l'essere vivente più straordinario che ci sia. 

Si è fatto male all'occhio destro quando era molto giovane e da allora non vede bene. Poco più di un anno fa si è fatto di nuovo male all'occhio ed è stato necessario rimuoverlo. 

La sua fiducia in me è straordinaria. A volte non riesce a vedere l'ostacolo fino all'ultimo, ma salta comunque. Devo fare tesoro di quella fiducia e devo evitare di metterci in situazioni in cui non si trova a suo agio o ha paura. 

Ci sono competizioni in cui rimango fedele allo schema, ma il cavallo non lo fa e si tratta sempre comunque di un mio errore. 

Mi sforzo sempre di fare un'esibizione perfetta. I più grandi eventi, gli ostacoli più alti, è tutto insieme. Non puoi lasciare niente al caso. Ogni grande atleta si concentra su questo: si tratta solo di duro lavoro, nient'altro.

Sono nata con quella forza."

 

I 3 modi per diventare un cavaliere migliore di Malin Baryard: 

1. Esercitarsi! Non tutti hanno una stalla piena di cavalli, ma cogliete ogni occasione possibile per cavalcare. 

2. Avere una buona guida. Avere un buon allenatore è molto importante. 

3. Divertirsi! A volte, nei momenti difficili, ricordo a me stessa che sto vivendo il mio sogno. Non esiste di meglio al mondo.

 

Con una medaglia d'argento alle Olimpiadi e dieci finali della Coppa del Mondo, la stella dell'equitazione Malin Baryard-Johnsson è una delle migliori cavallerizze della sua generazione. 

I FEI World Equestrian Games inizieranno il 23 agosto in Normandia, Francia. Malin Baryard-Johnsson e H&M Tornesch 1042 entreranno in competizione il 2 settembre. 

Torna ai feed
Torna in alto